Libreria Bonilli

Categorie

Editori

Pubblicità

Newsletter

Le scale di misura in riabilitazione(Giuda pratica all'uso delle scale)

Bonaiuti,Volum.unico

Seu editore maggio 2011,

656 pag

Altri dettagli

Prezzo scontato!
44,20 €

52,00 €

(prezzo ridotto di 15 %)

Seu editore maggio 2011


Descrizione

Il Fisiatra ha un ruolo veramente complesso e particolarmente articolato: deve esser in grado di osservare, e singolarmente analizzare, molti aspetti, segni e sintomi di vari organi ed apparati della Persona che prende in cura. Dagli organi di movimento al Sistema Nervoso, alle funzioni cognitive e relazionali, al dolore, al suo stato psicologico e motivazionale, alle sue capacità sensoriali; deve acquisire informazioni sulle esperienze di vita, familiari, di lavoro e culturali, sulle sue condizioni ambientali di vita ed altro ancora. È un compito grandemente analitico ed ampio, ma al tempo stesso obbligatoriamente sintetico. Potremmo anche dire che in fondo queste sono competenze che ogni Medico, sempre, dovrebbe svolgere per conoscere e comprendere i problemi che la Persona che gli sta davanti attende che vengano affrontati. È senza dubbio vero ma è altrettanto vero che questo non sempre avviene nella vita reale! Sappiamo bene però come invece nella nostra Disciplina tutto quello sia veramente necessario per poter impostare un Progetto Riabilitativo: non voglio dire che veramente tutti e sempre abbiamo il tempo, le competenze, le possibilità di fare quelle valutazioni nel modo necessario, ma cerchiamo sicuramente di farlo sempre meglio e compiutamente pena l’inefficacia del nostro lavoro. E naturalmente questo non vale solo nelle problematiche più complesse, ma è fondamentale in tutti i casi anche quelli apparentemente minori che possono proprio per questo farci correre il rischio di un approccio solo segmentario e superficiale. Infatti sono le basi scientifiche sul piano clinico, metodologico e terapeutico della Medicina Fisica e Riabilitazione che richiedono questa complessità e completezza di valutazione anche se ci occupiamo di un problema funzionale apparentemente semplice e isolato. Il superamento di quel problema, di quel dolore, raggiungendo il ripristino di una azione funzionale autonoma ed efficace nella vita quotidiana e personale potrà esser raggiunto solo tramite una simile presa in cura, in cui la Persona stessa venga posta attivamente al centro delle valutazioni e degli interventi. Le Scale sono strumento, ma anche supporto e guida per questa valutazione molto complessa, ma al tempo stesso accuratamente analitica ed approfondita che dobbiamo saper condurre. Sono strumento per fortuna non del tutto freddo, passivo e “morto” ma invece molto vitale ed in quotaparte soggettivo: riescono quindi a dare la base naturale per quella ricomposizione della visione sintetica attorno alla Persona da riabilitare. È senza dubbio il loro punto debole, ma anche la loro forza: rispetto al micron, al grammo, al joule contengono senza dubbio minori capacità quantitative, ma contengono al tempo stesso maggiori contenuti qualitativi riferiti all’esperienza dell’esaminatore, ai contesti (storico, ambientale, emozionale…) di applicazione, ai valori intepretativi che nascono comunque dalla interrelazione (anche terapeutica) tra somministratore e paziente. Questa è anche la grande difficoltà per noi Fisiatri nel conoscere, scegliere e saper utilizzare la grande quantità di strumenti di valutazione che la ricerca ha validato nel mondo. Il lavoro realizzato dall’Autrice di questo testo è senza dubbio importantissimo per tutti noi: la quantità e varietà delle Scale raccolte, la accuratezza nell’analisi della letteratura, la completezza offerta a tutto l’orizzonte dell’impegno del Fisiatra sono senza dubbio uniche e non solo per i testi nella nostra lingua. C’è veramente tutto quello che può servire, anzi tutto quello che abbiamo bisogno di conoscere, ma nulla di astratto, superato od inutilizzabile. È questo un Testo di sicuro riferimento per ogni Fisiatra ma in particolare per dare fondamenta sicure alla formazione dei nuovi Specialisti in Medicina Fisica e Riabilitazione. Donatella Bonaiuti con questa Opera continua nel suo lavoro di arricchimento della Fisiatria, come ha dimostrato già in passato, riuscendo a coniugare ampie competenze culturali con una concretezza professionale che può nascere solo nella esperienza clinica quotidiana rispetto ad una casistica ricca e molteplice.

Nessun commento da parte dei clienti in questo momento.

Solo utenti registrati possono postare commenti.

Carrello  

(vuoto)

Ultimi Arrivi

In questo momento non ci sono nuovi arrivi